Convenzione SOLAS Ed. Consolidate 2104

SOLAS-2014

Convenzione internazionale per la sicurezza della vita in mare (SOLAS)

La Convenzione internazionale SOLAS, acronimo di Safety Of Life At Sea è un accordo internazionale elaborato dall’Organizzazione Marittima Internazionale (IMO), volta a tutelare la sicurezza della navigazione mercantile, con esplicito riferimento alla salvaguardia della vita umana in mare.

Adozione: 1 novembre 1974

Entrata in vigore: 25 maggio 1980 con la Legge 23 maggio 1980 n. 313

La convenzione SOLAS nelle sue forme successive è generalmente considerata il più importante di tutti i trattati internazionali relativi alla sicurezza delle navi mercantili. La prima versione fu adottata nel 1914, in risposta al disastro del Titanic, la seconda nel 1929, la terza nel 1948 e la quarta nel 1960. La versione del 1974 include la tacita procedura di accettazione – che prevede che un emendamento entri in vigore il una data specifica a meno che, prima di tale data, le obiezioni all’emendamento siano ricevute da un numero concordato di Parti.

Di conseguenza, la Convenzione del 1974 è stata aggiornata e modificata in numerose occasioni. La Convenzione in vigore oggi è a volte indicata come SOLAS, 1974, come modificata.

L’obiettivo principale della convenzione SOLAS è specificare le norme minime per la costruzione, l’equipaggiamento e il funzionamento delle navi, compatibili con la loro sicurezza. Gli Stati di bandiera hanno la responsabilità di garantire che le navi sotto la loro bandiera rispettino i propri requisiti e un numero di certificati è prescritto nella Convenzione come prova che ciò è stato fatto. Le disposizioni di controllo consentono inoltre ai Governi Contraenti di ispezionare navi di altri Stati Contraenti se vi sono fondati motivi per ritenere che la nave e le sue attrezzature non siano sostanzialmente conformi ai requisiti della Convenzione – questa procedura è nota come controllo dello Stato di approdo. L’attuale convenzione SOLAS comprende articoli che stabiliscono obblighi generali, procedure di modifica e così via, seguiti da un allegato suddiviso in 12 capitoli.

Capitolo I – Disposizioni generali
Capitolo II-1 – Costruzione – Suddivisione e stabilità, macchine e impianti elettrici
Capitolo II-2 – Protezione antincendio, rivelazione incendi e estinzione degli incendi
Capitolo III – Apparecchi e disposizioni di salvataggio
Capitolo IV – Radiocomunicazioni
Capitolo V – Sicurezza della navigazione Il
Capitolo VI – Trasporto di carichi
Capitolo VII – Trasporto di merci pericolose
Capitolo VIII – Navi nucleari
Capitolo X – Misure di sicurezza per le imbarcazioni ad alta velocità
Capitolo XI-1 – Misure speciali per migliorare la sicurezza marittima
Capitolo XI-2 – Misure speciali per rafforzare la sicurezza marittima
Capitolo XII – Misure di sicurezza supplementari per le navi portarinfuse
Capitolo XIII – Verifica della conformità
Capitolo XIV – Misure di sicurezza per le navi che operano in acque polari

Modifiche

La convenzione del 1974 è stata modificata più volte per tenerla aggiornata.

La prima versione fu adottata nel 1914, in risposta al disastro del Titanic, la seconda nel 1929, la terza nel 1948 e la quarta nel 1960.

Gli emendamenti adottati dal Comitato per la sicurezza marittima (MSC) sono elencati nelle Risoluzioni MSC (al link lista degli emendamenti SOLAS dal 1981 al 2009).

Fonte: IMO

Maggiori Info

I commenti sono chiusi